Cosa vedere ad Assisi? 5 cose da visitare

Assisi

Assisi è una città umbra dal fascino intramontabile, arroccata in cima ad una collina e rappresenta una meta secolare per tutti quei pellegrini che desiderano visitare i luoghi dove San Francesco ha vissuto. Città santa della cristianità, Assisi è stata inserita nel 2000 nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, come esempio di continuità storica fra luogo e santuario.

Non è dunque solamente un luogo santo, ma rappresenta anche un bagaglio artistico-culturale di immenso prestigio. In questa breve guida troverete dei suggerimenti sui 5 cose da visitare in questa splendida città.

La Basilica di San Francesco

Un vanto internazionale per Assisi è la Basilica di S. Francesco, un esempio di straordinaria bellezza architettonica. San Francesco d’Assisi rappresenta la scelta religiosa di uno stile di vita umile e povero e all’interno della Basilica si trovano le sue spoglie, destinazione di pellegrinaggi da tutto il mondo. Assisi riveste il ruolo di luogo di nascita dell’ordine francescano, un importante simbolo di pace e tolleranza.

Il 16 luglio 1228 Papa Gregorio IX pose la prima pietra di quella che diventò la Basilica di San Francesco, strutturata in due chiese sovrapposte: quella inferiore e quella superiore. All’interno degli edifici hanno lavorato artisti quali Cimabue, Giotto, Simone Martini e i Lorenzetti. Possiamo infatti ammirare la Cappella della Maddalena dipinta da Giotto, le 8 Storie di San Martino ad opera di Simone Martini e un affresco di Cimabue ubicato nel transetto.

Nella chiesa superiore troviamo gli affreschi di Giotto che rappresentano la vita di San Francesco in 28 quadri e diverse altre opere di Cimabue. Nella chiesa inferiore è presente la Cripta con i resti del Santo, mausoleo eretto sul sepolcro in cui viene accesa una lampada con un olio offerto ogni anno da una regione italiana diversa. Il Santuario di Assisi rappresenta una delle chiese gotiche più antiche del nostro Paese.

La Rocca Maggiore

La Rocca Maggiore venne eretta a protezione della città nel 1173, quando Cristiano, arcivescovo di Magonza, occupò Assisi per conto di Federico Barbarossa. Sulle sue mura si può godere lo splendido paesaggio della Valle Umbra. La Rocca è stata distrutta da una rivolta della popolazione e poi ricostruita per volere del cardinale Egidio Albornoz nel 1365, a difesa dello Stato Pontificio.

Nei secoli successivi venne ampliata e restaurata, abbandonata nel 1600, pur mantenendo ad oggi tutta la sua bellezza. La Rocca, esempio di architettura militare trecentesca dalla pianta quadrata, gode di uno dei panorami più belli dell’Umbria e ci regala un suggestivo tragitto fra le sue antiche mura.

Basilica di Santa Maria Maggiore degli Angeli in Porziuncola

La Basilica di Santa Maria Maggiore degli Angeli è anch’essa legata alla figura di San Francesco. È stata infatti costruita per proteggere dei luoghi rappresentativi della vita del Santo e la Porziuncola è dove egli compose il “Cantico delle Creature”, nonché luogo in cui morì nel 1226. La Porziuncola è diventata il centro dell’ordine francescano, poiché sembra che qui il frate abbia ricevuto l’indulgenza da parte di Gesù, il cosiddetto “Perdono di Assisi”.

All’interno della Basilica di Santa Maria Maggiore si trova il Transito, un vano in pietra dove era ubicata l’infermeria del convento in cui San Francesco passò i suoi ultimi giorni. Il Roseto rappresenta un ulteriore simbolo religioso, considerato il groviglio di rose in cui si recò per combattere la tentazione.

All’interno della Porziuncola potete visitare il Museo del Santuario, che conserva due dipinti del periodo francescano: iI Crocifisso di Giunta Pisano e l’Icona del Santo, realizzata da un anonimo pittore umbro del XIII secolo.

Il Tempio di Minerva

Il Tempio di Minerva sorge nella Piazza del Comune di Assisi ed è stato eretto nel 30 a.C. in onore, molto probabilmente, di Ercole. Il Tempio venne dedicato alla dea Minerva a posteriori, dopo il ritrovamento di una statua femminile. Nel corso del Cinquecento venne trasformato nella Chiesa di Santa Maria sopra Minerva, con un campanile denominato Torre del Popolo.

Questo edificio risulta ad oggi uno dei templi romani del mondo antico meglio conservati. Potrete ammirare le maestose colonne sormontate dal capitello corinzio del tempio utilizzato negli anni come carcere, abitazione, bottega e sede del consiglio cittadini. Il Tempio di Minerva venne rimaneggiato in epoca barocca e dedicato a S. Filippo Neri.

Palazzo del Capitano del Popolo

Un’altra attrazione immancabile è sicuramente la Piazza del Comune, una delle più belle d’Italia. Su di essa troneggia il Palazzo del Capitano del Popolo, costruito verso la fine del XIII secolo, quando si stava instaurando ad Assisi la figura del Capitano del Popolo, rappresentante il ceto dei “populares”. Davanti la torre potete ammirare la lapide in pietra del Subasio e di fronte alle Fontana dei tre leoni potete raggiungere il Palazzo dei Priori, a completare il giro.

Queste sono solo 5 delle innumerevoli attrazioni che potete visitare ad Assisi, ma ci sono tanti altri suggestivi luoghi in cui recarvi durante il vostro itinerario. Per avere un’idea più approfondita a riguardo consultate il sito tipintravel.com, dove potrete trovare tanti spunti interessanti per i vostri viaggi.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *