I migliori trekking delle Dolomiti

dolomiti

Quando pensi alla natura dell’Italia settentrionale non puoi che pensare alle Alpi, maestose e costellate di vallate e laghi da mozzare il fiato. Dalle Alpi Marittime alle Alpi Giulie, trovi montagne affascinanti che sono meta di turisti in ogni stagione: in inverno gli appassionati dello sci affollano le piste, mentre in estate tocca agli amanti del trekking raggiungere cime che possono arrivare ai 4.000 metri sul livello del mare.

C’è un posto però che è particolarmente famoso per i suoi paesaggi incredibili: le Dolomiti. Comprese tra Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia, questa porzione di Alpi attira turisti tutto l’anno. È infatti la sede del più grande comprensorio sciistico italiano e include un parco nazionale e nove parchi naturali. Non è un caso che l’UNESCO le abbia incluse tra il patrimonio mondiale dell’umanità.

In questo articolo troverai i migliori percorsi di trekking delle Dolomiti.

Cosa portare?

Prima di passare agli itinerari, ecco una lista di cosa dovrai portare con te per una vacanza all’insegna del trekking sulle Dolomiti.

Innanzitutto, ovviamente, servono delle scarpe comode per camminare: su https://restandrecuperation.it/le-migliori-scarpe-per-camminare/ trovi le ultime novità e le migliori per i tuoi trekking.

Non puoi andare in montagna senza prevedere un cambiamento repentino del tempo. Per questo dovrai essere ben equipaggiato contro il vento e la pioggia in qualunque stagione, anche d’estate. Mi raccomando quindi di avere una giacca leggera impermeabile e magari anche dei copri pantaloni da infilare velocemente in caso di acquazzoni. Infine, non lasciare a casa una felpa o un maglione, ad alta quota ne avrai bisogno anche durante l’estate.

È giunto ora il momento di scoprire quali sono gli itinerari assolutamente consigliati sulle Dolomiti.

Trekking di più giorni

Se stai cercando l’avventura, scegli uno dei molti percorsi di più giorni attraverso le Dolomiti. Mi raccomando, avrai bisogno di un’accurata preparazione tecnica e fisica, la montagna è sempre impegnativa e va rispettata.

Dolomites UNESCO Geotrail

Dieci tappe giornaliere per un totale di 176 km, da Bletterbach a Sesto Pusteria. Il percorso del Dolomites UNESCO Geotrail è il modo migliore per conoscere la storia delle Dolomiti, in particolare dal punto di vista geologico. Attraversando questa regione una volta coperta dal mare, scoprirai perché l’UNESCO l’ha aggiunta nel patrimonio dell’umanità.

Alta via “Dolomiti senza confini”

Una delle “alte vie” delle Dolomiti, questo percorso ti porterà fino alle Alpi Carniche in nove tappe per un totale di circa 100 km. Anche qui la storia sarà al centro dell’escursione, dal momento che rivivrai la vita dei soldati della Prima Guerra Mondiale nelle gallerie scavate all’interno delle montagne.

Dolorama

Come dice il nome, è il sentiero delle Dolomiti dove potrai vedere i panorami più spettacolari. Si tratta di 60 km divisi in quattro tappe, tra l’Alpe di Rodengo e Laion. È il percorso ideale per gli amanti della fotografia, ma anche della gastronomia: sono infatti numerosi i rifugi e le malghe dove gustare prodotti tipici altoatesini.

Alta via dell’Ortles

Un itinerario circolare di sette tappe che copre 120 km, spesso sopra i 3.000 metri di altitudine, si tratta di uno dei percorsi più difficili di tutte le Alpi. Allo stesso tempo è anche uno dei più belli!

Scoprirai così il Parco Nazionale dello Stelvio, transitabile liberamente in estate, ma avrai bisogno di una guida durante il resto dell’anno per la presenza di neve in molti tratti del percorso.

Alta via della Val Venosta

Un percorso di più di 100 km da dividere in cinque tappe, con comodi rifugi dove mangiare e dormire a fine giornata. Gli scorci sono spettacolari e potrai anche suddividere l’itinerario in escursioni giornaliere perché la maggior parte dei luoghi sono facilmente raggiungibili dalle valli.

Trekking giornalieri

Le Alpi e le Dolomiti in particolare sono letteralmente piene di sentieri da percorrere in una giornata. Ovunque stabilirai la tua base, avrai decine di possibili percorsi da fare verso una delle numerose cime intorno a te.

Qui voglio consigliarti alcuni dei più scenici trekking di un giorno da fare sulle Dolomiti.

Le Tre Cime di Lavaredo

Puoi fare un percorso ad anello attorno a uno degli scorci più celebri delle Dolomiti, le Tre Cime di Lavaredo. Partenza da Dobbiaco, potrai anche visitare i Laghi delle Tre Cime, specchi d’acqua cristallina dove si specchiano i picchi sopra di loro.

Le Pale di San Martino

Questo enorme altopiano vuoto e roccioso sembra abbia ispirato Dino Buzzati nell’ambientazione del suo Deserto dei Tartari. Letteratura a parte, si tratta di una delle zone più belle delle Dolomiti, dove potrai trovare numerose escursioni di un giorno.

Il lago di Braies

Uno dei laghi più belli del mondo grazie al panorama circostante, il lago di Braies è raggiungibile con una semplice camminata. Così romantico che spesso è scelto per le proposte di nozze.

Dolomiti di Brenta

Una continua serie di pinnacoli calcarei punteggia questa zona delle Dolomiti. Puoi trovare sentieri per ogni livello di difficoltà e non sarà raro vedere tantissimi animali che fanno parte del Parco Naturale Adamello Brenta.

Conclusione

È praticamente impossibile elencare tutti i percorsi trekking delle Dolomiti. Ovunque sceglierai di andare, troverai scenari e paesaggi indimenticabili!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *