Le cascate più belle da visitare in Italia

cascata delle Marmore

Le cascate sono un irresistibile fenomeno naturale che ha ispirato nei secoli letterati, registi, pittori e musicisti. Una cascata nasce quando l’acqua di un fiume o di un torrente incontra un dislivello e precipita invece di scorrere.

In Italia possiamo vantare centinaia di splendide cascate, che cambiano col mutare delle stagioni, restituendo al paesaggio circostante una suggestione tutta da ammirare. Le cascate possono assumere un colore verdeggiante in estate o ghiacciare durante i freddi inverni.

Stilare una lista delle cascate più belle del nostro Paese non è facile, quindi ci limitiamo a descrivere la bellezza, da Nord a Sud, di 9 cascate.

Cascata del Toce in Piemonte

Partiamo Cascata del Toce, la più poderosa delle Alpi e una delle più alte d’Europa. Essa si tuffa per ben 143 metri e il suo potente getto viene impiegato per produrre elettricità. Potete ammirare la cascata del fiume Toce attraversando un ponte di legno in Val Formezza, dopo un percorso panoramico molto suggestivo. Il poeta Gabriele D’Annunzio e il compositore Richard Wagner sono stati ispirati dalla bellezza di questa poderosa cascata piemontese.

Cascate dell’Acquafraggia in Lombardia

Queste splendide cascate sono state dichiarate Monumento Naturale della Regione Lombardia e della Valchiavenna. Il loro nome deriva dal latino “acqua fracta”, che significa “acqua spettata” poiché hanno origine da Pizzo Lago, a 3050 metri di altezza, dove l’acqua percorre due valli formando una serie di cascate

Il grande artista Leonardo Da Vinci le ha descritte nel suo Codice Atlantico, affascinato dal loro valore paesaggistico e geologico. Se volete visitare le cascate dell’Acquafraggia vi consigliamo di arrivare sulla sommità, percorrendo un suggestivo percorso roccioso, fino a raggiungere un terrazzo dal quale si ha l’impressione di trovarsi dentro la cascata.

Cascate di Molina in Veneto

Vi descriviamo ora le cascate di Molina, che si trovano fra le caverne e le solide pareti rocciose del Parco delle Cascate, sulle colline veronesi a Fiumane. Fra boschi verdeggianti e sentieri misteriosi potete osservare un panorama naturalistico davvero mozzafiato. Vi consigliamo di esplorare il borgo medievale e salire sull’altalena con vista sulla Cascata Nera.

Cascate del Mulino in Toscana

Uno scorcio incredibilmente bello è rappresentato dalle Cascate del Mulino di Saturnia, una serie di piscine naturali contornate da sorgenti azzurrine, meta di fotografi da tutto il mondo. Questo luogo viene chiamato anche “cascatelle” perché creato dall’azione dalle acque sulfuree termali generate dal torrente Gorello. L’acqua sgorga calda e limpida a 37,5 °C ed è ricca di Plancton Termale.

Cascata delle Marmore in Umbria

La cascata delle Marmore è la più famosa d’Italia e si trova nel cuore verde dell’Umbria, in Valnerina. Presenta un dislivello di 165 metri con tre diversi salti durante la discesa, in uno splendido Parco Naturalistico. Questa imponente cascata si forma dal fiume Velino che defluisce nel Lago di Piediluco, tuffandosi nella gola del Nera, fornendo energia elettrica alle industrie siderurgiche ternane. In questo luogo incantevole troverete ricchezza biologica e numerose specie zoologiche.

Cascata Grande del Liri nel Lazio

In Ciociaria, nell’Isola del Liri, potete ammirare una cascata indimenticabile, ben integrata nel contesto cittadino. La Cascata Grande del Liri si trova in provincia di Frosinone, sull’isola formata dal fiume Liri che, all’altezza del Castello Boncompagni-Viscigliosi, si tuffa per circa 30 metri. Potrete ammirare, oltre alla bellezza della cascata urbana, un centro storico unico nel suo genere, dal fascino senza tempo.

Cascate del Rio Verde in Abruzzo

In un’area protetta nel comune di Borrello potete visitare un piccolo paradiso per escursionisti, le Cascate del Rio Verde, in provincia di Chieti. Si trovano in una riserva ricca di flora e fauna, dove sono stati trovati due fra i licheni più rari d’italia: Physconia servitii e Parmotreme reticultatum. Queste maestose cascate sono caratterizzate da un triplice salto, per un totale di circa 200 metri. A livello paesaggistico potete trovare scorci pittoreschi nella natura verdeggiante abruzzese.

Cascata del Marmarico in Calabria

Nel Parco Regionale delle Serre, presso il comune di Bivongi, potete visitare la cascata più alta dell’Appennino Meridionale, la Cascata del Marmarico. Il nome Marmarico deriva dalla parola locale “marmaricu”, che significa lento o pesante. Questa splendida cascata si forma dal salto di 114 metri del fiume Stilaro. Nel 2011 è stata inserita fra le Meraviglie d’italia, grazie al suo alto valore turistico-culturale.

Cascata di Capo Nieddu in Sardegna

Sulla splendida costa occidentale di Cuglieri, in provincia di Oristano, potete ammirare la Cascata a mare di Capo Nieddu, dal fascino nordico, quasi islandese. Un luogo magico, che regala 40 metri di bellezza naturalistica senza eguali solo in periodo particolare dell’anno, quello delle piogge, fra novembre e maggio. Si trova nei pressi della torre costiere del periodo spagnolo di Capo Nieddu.

Le cascate italiane sono tante, ne potete trovare a centinaia, ognuna con il suo fascino antico da raccontare. Basta avere un po’ di curiosità e trovare del tempo da dedicare a queste meraviglie della natura.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *